RSS

Una cosa che da ragazzino mi fece commuovere


Di solito sono prolisso quando parlo di me, ma stavolta sarò breve – e si, lo so che il titolo dell’articolo può sembrare stupido, ma vi assicuro che non lo è.

Chi mi conosce sa che non sono uno che si commuove spesso. O meglio, di tanto in tanto mi capita, ma quasi mai per un film, una storia a teatro o in generale un prodotto di intrattenimento. Evito come la peste tutto quello che è etichettato come “romantico” o “drammatico” perchè sono generi che non mi piacciono… però un paio di volte è capitato (sempre parlando di “commozione da intrattenimento”, non di sentimenti personali).

Sembrerà strano ma una di queste volte, la più significativa secondo me, è accaduta verso la fine dei lontani anni ’90) leggendo un fumetto. Al tempo ero un ragazzo delle medie o poco più, conoscevo a malapena i manga (o meglio, conoscevo solo dragoball), i comics americani mi erano del tutto sconosciuti e campavo a pane e PK.

Già, PKNA. A mio parere uno dei fumetti migliori del mondo di sempre (altro che v per vendetta), ingiustamente sottovalutato da mamma Disney solo perchè ha avuto la sfortuna di nascere italiano… ok direte voi “va bene, ti è piaciuto: però sarà stato adulto quanto ti pare, ma è sempre roba disneyana… il protagonista era Paperino mascherato ed i cattivi dei paperoidi viola dallo spazio, cosa c’entra la commozione?”.


C’entra, c’entra. Dovete capire che è stato un momento molto particolare, irripetibile. Si stava facendo la storia del fumetto italiano ed io la stavo vivendo “in diretta” (ovviamente allora non lo capivo). Inoltre io avevo un’età molto strana; ero un ragazzino, come ho già detto. Non c’era internet (pubblicavano ancora la posta cartacea) e non c’erano spoiler, quindi quello che leggevo accadeva davanti ai miei occhi, in quel momento: non era una traduzione, una differita o una cosa già successa, era lì ed ora.


E fu proprio per questo che leggendo PKNA #33, quando alla fine vidi morire il razziatore, uno dei miei personaggi preferiti, la lacrimuccia mi scappò. So che adesso da adulto sembra una cosa stupida (e forse lo è), ma è stato un momento unico, che ricordo ancora con gioia. Poi ci furono anche altri numeri, qualche personaggio tornò, molti altri morirono (Xadhoom…) ma lui fu il primo, e nessun altro mi fece lo stesso effetto.




Grazie PK, e grazie anche a chi ha letto questo articolo di aver condiviso con me questo ricordo (grazie che mi sopportate, insomma). Poi è chiaro, nella vita vera ci si commuove per ben altre cose ma se pensate che c’è gente che lo fa con le telenovele o con dei film stracciaballe del calibro di memorie di una geisha, forse non è poi così strano che un ragazzino si potesse emozionare per un giornalino di Pk.

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 12 maggio 2013 in Caro diario..., Intrattenimento

 

Tag: , , , ,

Perchè è un po’ che non scrivo


Dando per scontato che a qualcuno gliene freghi qualcosa (ma tanto lo sapete che questo blog non è per voi, ma per me) mi sento in dovere di dire un po’ i motivi per cui è passato un po’ di tempo dall’ultimo mio post – e probabilmente ne passerà altrettando dal prossimo.

C’è una serie di concause in tutto questo: intanto è un periodo in cui stanno cambiando parecchie cose nella mia vita (intesa come “giornata tipo”) e quindi devo ancora trovare un equilibrio tra “cose vecchie” e “cose nuove” – forse riuscirò finalmente a finire l’università e ora mi sto concentrando su questo e il resto passa un po’ in secondo piano. Poi ho anche iniziato a scrivere (prevalentemente vaccate) su un altro blog con alcuni amici, quindi molte cose che prima finivano qui ora se ne vanno di là. Non è un abbandono, solo conserverò questo blog per cose più “personali” mentre notizie, recensioni e altro forse troveranno spazio dall’altra parte.


Quindi chiudo facendomi l’augurio di continuare a scrivere qui (magari più seriamente) e invitandovi tutti a dare un’occhiata ogni tanto sull’altro.


Ciaooo!

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 13 febbraio 2013 in Caro diario...

 

Tag:

Il mistico oggetto che vorrei


Questo post vuole essere il seguito (speriamo degno) di “il superpotere che vorrei“… le regole sono le stesse, una bella lista in ordine sparso e via! Anche se in realtà li vorrei un po’ tutti, l’oggetto migliore di tutti però è l’ultimo… ma partiamo subito con la lista!

Spada laser

La prima cosa che mi è venuta in mente: utile, pratica, letale ed aggraziata: un’arma per un epoca più civilizzata (come diceva Obi-Wan), ed in più ha una “pila” praticamente inesauribile! Certo, senza la Forza a guidarti nel respingere i colpi di blaster (e senza blaster in giro) perde un po’, ma è sempre una delle fantasie più diffuse! Praticamente un sogno erotico


Martello di Thor

Com’è ridicolo il laccetto sotto!


In realtà non è che lo vorrei così tanto, o meglio: mi piacerebbe poterlo impugnare ma alla fine non credo che lo userei mai… ammettiamolo: sì, attira i fulmini e Thor ci vola a elicotterino (n.b. ritengo Thor il supereroe più ridicolo mai creato) ma alla fine l’ho citato solo per quel fascino alla excalibur, che fa si che lo possa impugnare solo chi ne è degno…

Batcintura



Il Batman moderno ha un po’ accantonato questo accessorio che da bambino mi piaceva un sacco, quasi quanto la Batmobile e la Batcorda: in pratica dentro c’è di tutto! Certo, poi bisogna saperli usare quegli aggeggi…

Pistola di Portal (Portal Gun)


Viola ogni legge della fisica aprendo tunnel attraverso lo spazio – favoloso! Pensate a quanti giochini ci si potrebbero fare: in pratica sarebbe come avere i cheat dell’universo! Violeremmo pure la legge del moto perpetuo, che figata!

Buco portatile


Celebre oggetto magico di D&D; il nome può ingannare richiamando alla mente quello di Willy il Coyote (oltre che un sacco di battutine sconce) ma in realtà non è altro che un “semplice” passaggio interdimensionale che può essere usato come “borsa” dalla capiacità infinita e che può essere comodamente ripiegato e messo in tasca. Il gonnellino di Eta Beta, insomma.

Armatura di Ironman


All’inizio avevo pensato mettere un Gundam, ma in effetti questa è più pratica, maneggevole e occupa meno spazo. Inutile dire che anche se è una cosa piuttosto figa, è anche un po’ banale…

La Numero Uno


La storica prima moneta di Paperon De’ Paperoni: il portafortuna più potente dell’universo. Basterebbe avere questa (e un paio di sistemi anti-strega) per potersi comprare tutti gli altri oggetti, pure quelli che non esistono. E ci avanzerebbe pure qualcosa per finanziare la costruzione di una piccola Morte Nera.

Il pugnale del Green Ranger

tumblr_lzu3gavoIP1roubqoo1_1280
Qui non dico niente, linko solo il video. E provate a dire che non è figo chiamare uno zord (IL DRAGONZORD!!!) così. Anche se riguardandolo mi chiedo come facesse a soffiare attraverso il casco…

Le Capsule di Dragonball.

capsules
Pensavate che di Dragonball citassi i Fagioli Magici (quelli che ti curano), la Nuvola o addirittura le sfere stesse vero? E invece no! L’oggetto più figo di tutto Dragonball sono le Capsule (quelle che fabbrica il padre di Bulma): stanno in un piccolo astuccio e possono contenere qualsiasi cosa! Anche un’auto o una casa! Altro che campeggio…

La Spada di He-Man

he-man038

Anch’io ogni mattina alzo al cielo la mia spada, non sia mai che scopro qualche meraviglioso potere segreto…

Anche qui basta il video.


And the winner is….

La Cronovela di Trip.

trip


L’avete mai letto PKNA? (se no, andatevene e non tornate più su questo blog). Ebbene, in fondo ai numeri 14 15 e 16 c’era una storiella dedicata a Trip, figlio del Razziatore. Il Razziatore (noto cronopirata del XXIII secolo) decide di regalare a suo figlio una cronovela da polso, ovvero una versione depotenziata del dispositivo che gli consente di viaggiare nel tempo: questo braccialetto gli consente di viaggiare avanti e indietro nel tempo, ma per non più di 15 minuti. Ovviamente poi la storia gioca sui casini causati dal ragazzino, ma non è questo il punto. Perchè proprio questa cronovela “limitata” e non quella che ti fa viaggiare nel tempo a piacimento? Per lo stesso motivo per cui trovo Batman più fico di Superman: troppo facile… invece il viaggio nel tempo di 15 minuti non ti rende onnipotente, ma ti aiuta in tante piccole situazioni (e rende tutto più divertente e facile da gestire)


Spero che il post vi sia piaciuto… avrei potuto citare anche altri oggetti (il nullificatore assoluto? L’anello di Lanterna Verde?) ma mi sarei dilungato troppo… ciao!

 
5 commenti

Pubblicato da su 19 gennaio 2013 in Humor, Intrattenimento

 

Tag: , , , , , , , , , ,

La profezia Microsoft (altro che Maya)


Come ultimo pensiero dell’anno in corso potrei lasciarvi qualche massima filosofico-spirituale che vi accompagnerà per tutto il resto dell’anno (cioè qualche ora) ma non lo farò: preferisco invece riflettere su una delle più grandi delusioni dell’anno, ovvero la cosiddetta “profezia” Maya, quella sulla fine del mondo.

Chiaramente nessuna persona con un briciolo di sale in zucca (diciamo abbastanza intelligente da non leggere gli oroscopi sul giornale) ci ha mai creduto neanche per un secondo: è ovvio che  il calendario maya non è mai stato calcolato oltre il solstizio d’inverno 2012 perchè semplicemente credevano di avere tempo per aggiornarlo – non potevano certo sapere che si sarebbero estinti… (che poi a essere pignoli in Perù Messico qualche discendente in giro c’è ancora, bastava chiedere a loro).


Ma perchè ne parlo proprio ora che non ne parla più nessuno? Semplice, perchè su di noi si abbatte un’altra “profezia” altrettanto seria ma ben più inquietante, che ci accompagnerà fino alla fine del secolo: quella che ho deciso di chiamare “profezia Microsoft”; di che cosa parla questa profezia?


È presto detto: date un’occhiata al calendario di Windows e ditemi dove finisce… ecco è lì che finirà il mondo!

Immagine88888

31/12/2099!!! Ecco quando finirà il mondo, non c’è dubbio: e se lo dice la Microsoft… di sicuro sarà più attendibile dei Maya no??


Purtroppo nessuno di noi sarà ancora in giro per verder sfumare questa nuova profezia… un po’ di curiosità ce l’ho! (come pure sarei curioso di sapere se nel 2099 esisterà ancora la Microsoft)


Vabè basta vaccate, alla prossima!

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 31 dicembre 2012 in Humor, Intrattenimento

 

Tag: , , , , , , ,

Sono un po’ triste e non so perchè


Eh già, in effetti non lo so.

Alla fine non è che abbia un motivo particolare per esserlo, o almeno non più del solito;  non sono una donna, quindi non ho ondate di ormoni sincronizzate col ciclo lunare, quindi… mah.


Sarà forse perchè è vicino il mio compleanno che almeno stando a quanto ho scritto qui sul blog negli anni precedenti (e che condivido appieno anche stavolta), in questo periodo sono sempre triste? Non saprei proprio: e credo che capirlo sarà come cercare un ago in un pagliaio…

… “e qual è il problema? Basta bruciare il pagliaio!” Direbbe Xadhoom

 
2 commenti

Pubblicato da su 26 dicembre 2012 in Caro diario...

 

Tag: , ,

Gli anacronismi del presepe


Questo post non è niente di che, solo qualche foto che ho scattato mentre facevo il presepe o girando per negozi in questo periodo natalizio.

Perdonatemi per la bassa qualità ma io il telefono che fa le megafoto non ce l’ho (e manco ce l’avrò, maledette Google ed LG che non mi vendete il nexus 4), meglio di così non potevo fare.


Ecco cosa si trova nei presepi oggigiorno (tralasciamo  quello napoletano che è ovviamente una parodia…)

Il tacchino, animale tipico della palestina di 2000 anni fa

CameraZOOM-20121214185016182

L’allevatore di maiali, che com’è noto agli ebrei piacciono un sacco.
Vabè, facciamo finta che li vendevano agli stranieri

CameraZOOM-20121214184430280

Il pizzaiolo, che prepara pizze usando esclusivamente pomodori a km 0

CameraZOOM-20121214221544085

Dulcis in fundo, l’omino col fucile – nonostante il vantaggio tecnologico, riuscì comunque a farsi conquistare dai romani

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 14 dicembre 2012 in Senza categoria

 

Tag: , , , ,

Il superpotere che vorrei


The nerd is too damn high

Bene: dopo l’avviso, possiamo cominciare. (nota: per combattere l’ignoranza che dilaga, a ogni nome di supereroe è linkata la relativa pagina di wikipedia. Così magari imparate pure qualcosa)

Tutti i ragazzi, anche quelli non appassionati di fumetti come me, almeno una volta nella vita hanno sognato di essere un supereroe… ebbene io alla veneranda età di quasi 25 anni lo sogno ancora e (anche se non più spesso come un tempo) mi chiedo: se potessi scegliere, se incontrassi il genio della lampada o il drago Shenron, quale superpotere vorrei?
Mentre scrivo questo post non ho ancora deciso, quindi elencherò i “superpoteri” (virgolettato perchè alcuni non lo sono in senso stretto) a mio giudizio più fighi e alla fine vedrò di tirare le somme.


La prima cosa che potrebbe venirmi in mente è un bel fattore rigenerante alla wolverine/deadpool… non nego che sarebbe utile, ma me la immagino come una piuttosto dolorosa quindi forse è meglio lasciar stare: e poi vi immaginate QUANTA fame debba avere uno che si è appena fatto ricrescere un braccio?
Naa, scartato. Utile, ma c’è di meglio

2012-07-17_13-25-54_748

No sul serio la rigenerazione mi dà proprio l’idea di fare un male cane, anche a Majin-Bu


Discorso opposto per i poteri di Superman e kriptoniani vari – superforza, pelle d’acciaio, volo, supervista, soffio congelante, vista a raggi x, superudito, vista calorifica, supervelocità… che noia! In pratica puoi far tutto e i tuoi unici punti deboli sono una pietra raririssima e la magia (che misteriosamente nessuno ti lancia mai contro).
Troppo forte, non ci sarebbe gusto. Scartato pure questo.

Superboy_Kon-El_009

Pure la versione ridimensionata, Superboy, è troppo forte


E se il potere più figo fosse proprio non avere nessun potere, bensì un SACCO di soldi per pagarsi aggeggi e addestramenti vari uniti ad una discreta cazzutaggine?
Stile Batman/Ironman per intenderci… anzi, Ironman scartiamolo perchè alla fin fine l’armatura potrebbe benissimo essere teleguidata; lui ci si infila dentro perchè, ammettiamolo, è un coglione. Ma chi mi conosce sa che Batman (assieme Robin, Nightwing e compagnia bella) è il mio supereroe preferito da sempre… sarei molto tentato di scegliere questo, ma oggettivamente non è un vero superpotere: è “solo” una dose estremamente alta di figaggine. Peccato…

L'attuale Bat-famiglia (quasi) al completo

L’attuale Bat-famiglia (quasi) al completo


Poi c’è il meraviglioso mondo dei poteri magici, in cui c’è di tutto e di più: si va dalle streghette musicali allo Stregone Supremo della Marvel, passando per lo spara-palle-di-fuoco di D&D… non so neanche se considerarli “superpoteri”: tradizionalmente nei fumetti di supereroi ci sono e anche se sono quasi sempre poteri ridicoli (vogliamo parlare di Zatanna che fa le magie dicendo le frasi al contrario?) non nego che ci farei un pensierino.
Anche se a pensarci bene una magia spettacolare, stile D&D o Harry Potter non è che mi piacerebbe un granchè… mi vedo più uno del tipo “signore oscuro delle ombre”, di quelli che manipolano gli eventi da dietro le quinte – un po’ alla Tremotino (Rumpelstiltskin) di once upon a time. Interessante, ma esula un po’ dal “tema” del post…

    Per la cronaca, Tremotino nel telefilm è interpretato da Robert Carlyle, cioè il sig. Full Monty

Per la cronaca, Tremotino nel telefilm è interpretato da Robert Carlyle, cioè il sig. Full Monty


Un altro potere che giudico molto figo è quello dell’uomo ghiaccio degli x-men (anche se io l’ho conosciuto per la prima volta in quell’orrendo cartone che era “l’Uomo Ragno e i suoi fantastici amici“). Congela le cose, si plasma più o meno a piacere, se lo frantumi non gli fai niente… con questi poteri potrei citare anche l’Aokiji di One Piece ma l’uomo ghiaccio faceva una cosa che non la fa nessuno: lui col ghiaccio ci crea una pista e poi ci surfa! Poi certo, io me lo immaginavo ancora più figo di quel che è, tipo che se lo sciogli non muore ma diventa prima l’uomo-acqua e poi l’uomo-vapore…  quando ho scoperto che non può farlo mi è caduto terribilmente

Il cartone di cui parlavo era questo: a pensarci bene non era poi così male...

Il cartone di cui parlavo era questo: a pensarci bene non era poi così male… e poi guardate come surfa!



Naa, ormai ho deciso. Non nego che una cosa stile Cyborg (quello dei Teen Titans/JLA) o Robocop mi intrigherebbe, ma ne ho già parlato amipiamente in un altro post quindi ecco il momento della scelta definitiva: il superpotere che vorrei è la supervelocità.
Ma non quella di quella checca di Quicksilver, intendo proprio quella di Flash, che nei fumetti DC si chiama (con poca fantasia) forza della velocità.
La forza della velocità è quel potere a cui attingono tutti i velocisti della DC e che oltre a farti correre forte (ma forte davvero, tipo anche alla velocità della luce) ti consente di guarire ma sopratutto di pensare velocemente… così veloce che hai sempre tutto il tempo di valutare tutte le conseguenze, il che è quasi come prevedere il futuro. E già qui mi accontenterei, le altre cose che fa Flash le giudicherei come opzionali (correre così veloce da andare indietro nel tempo? Troppi casini – Vibrare a frequenze atomiche per passare attraverso gli oggetti? Troppo fantascientifico anche per un fumetto…), diciamo che mi accontenterei di un potere alla Kid-Flash, ecco.

And the winner is... Flash!

Ecco, magari non mi metteri il costumino rosso, ma il potere è veramente bello


Spero di non aver divagato troppo… alla prossima!

Anche se ammettiamolo, il velocista più veloce di tutti è lui. All'occorrenza diventa pure super sayan! Però si parlava di fumetti, non di videogiochi...

Anche se ammettiamolo, il velocista più veloce di tutti è lui. All’occorrenza diventa pure super sayan! Però si parlava di fumetti, non di videogiochi…

 
4 commenti

Pubblicato da su 5 dicembre 2012 in Intrattenimento

 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: