RSS

D&D chiude

10 Giu

Anche se non è ancora veramente ufficiale la cosa è praticamente certa: D&D (nella 4a edizione, l’unica attualmente pubblicata), in Italia, chiude: metto qui il link al messaggio “ufficiale”, per chi ancora non ci credesse (per la cronaca, il tizio del secondo post sono io ^^).

Ma veniamo a noi… io non seguo D&D4, non ci ho mai giocato ma lo conosco e l’ho letto: le opinioni sul gioco in sè sono soggettive e non mi voglio dilungare troppo, e anche se più che un gdr lo considero un “videogioco da tavolo”, una sorta di World of Warcraft su carte, non mi soffermerò su questo aspetto – il motivo è uno solo: D&D 4 non vende. O almeno, non abbastanza. Stop.

E non solo non vende qui in Italia, dove nessun GdR (per tutta una serie di ragioni che non mi metto a elencare ora) potrà mai raggiungere incassi stratosferici: vende poco anche negli USA dove, non me ne vorranno gli americani, si può vendere anche la merda, qualcuno che te la compra lo trovi sempre.

Perchè? Non lo so, ma mi limito ad osservare il sempre più desolato panorama GdR-istico italiano che, dopo il nuovo Mondo di Tenebra e dopo Star Wars perde un altro pezzo importante, se non altro come “rampa di lancio” verso giochi diversi, più maturi: intendiamoci, io non verserò una lacrima per D&D, ma se non ci fosse stato lui (nella 3a edizione) 10 anni fa oggi sarei diventato l’appassionato che sono (qualcuno direbbe nerd…)?

Avrei mai provato i giochi di Narrattiva, Cyberpunk o altri giochi “indie”? Non credo.

La perdita di D&D è una tragedia non tanto per noi (che ci siamo già spostati da tempo verso giochi più narrativi), quanto per il futuro: dubito che senza una rampa di lancio del genere nasceranno mai altri appassionati di giochi di ruolo.

Oh poi alla fine pazienza, il mondo va avanti lo stesso, eh… solo che un po’ dispiace.

 

 

 

 

 

 

 

P.S.

Ci tengo però a sottolineare che, ad oggi, uno dei pochi giochi in Italia che oltre ad andare a gonfie vele si può permettere anche di fare delle ristampe è nientepopodimenochè Sine Requie… leggetelo, senza pregiudizi verso gli argomenti o i temi che tratta: il punto di partenza può sembrare una vaccata (ed in effetti lo è), ma se uno ha la pazienza di provarlo e portarne in fondo la lettura… allora non torna più indietro, non ci sono D&D, MdT o Cthulhu che tengano 😉

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 10 giugno 2011 in GdR, Riflessioni

 

Tag: ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: