RSS

Quanto odio quando caricano le mie foto su Facebook

26 Ott

Come sapete, il mio odio per Facebook è profondo quasi quanto quello verso Harry Potter: al contrario di quest’ultimo però non è totalmente immotivato e gratuito, ma nasconde riflessioni profonde che in parte spiegherò in questo post.

Tralasciando per un attimo tutta la parte in cui spiego perchè non sono iscritto, perchè in realtà Facebook NON è gratuito (non vi chiede soldi, ma informazioni, abitudini e trend: merce ben più preziosa per chiunque sappia cosa sia il marketing) oggi vorrei concentrarmi su una questione in particolare: le foto di Facebook.


Nelle condizioni di utilizzo che TUTTI gli iscritti hanno sottoscritto e accettato (ma che nessuno ha letto) c’è esplicitamente specificato che RINUNCIATE ad ogni diritto su OGNI COSA che inserite sul portale Facebook (quindi frasi, foto, pensieri, poesie e chi più ne ha più ne metta); in parole povere, dal momento stesso in cui cliccate “Pubblica”, Facebook diventa proprietario di quel contenuto: il che ha interessanti implicazioni legali, consideato oltretutto che tutto ciò l’avete fatto volontariamente (e iscrivendovi avete dichiarato di aver letto le condizioni d’utilizzo).


In ogni caso, non è questo il punto. Ogniuno è libero di far quello che vuole con le sue cose; la madre dei cretini è sempre incinta (e il padre un gran trombaiolo…), ma la cosa diventa veramente ODIOSA quando ciò viene fatto con le cose degli altri.


IO (per motivi miei) NON sono iscritto su FB, e non vi carico le mie foto: perchè dovresti farlo TU, mio amico o presunto tale? Chi ti ha autorizzato a caricate in qualunque posto (men che meno facebook) una MIA foto, in cui IO compaio? Ma sopratutto: perchè non me l’hai chiesto?


Logica vorrebbe che il soggetto della foto possa chiederne a FB la rimozione… purtroppo così non è, sia per le le condizioni d’uso (che l’uploader ha sottoscritto) sia per una politica di FB che rimuove solo immagini di carattere pornografico o eccessivamente violento: l’unica soluzione quindi è chiedere al proprietario del profilo che le ha pubblicate di rimuovere le foto in questione (certo, FB probabilmente ne conserva una copia – dato che ora sono sue-  ma non ci è dato saperlo). Come farlo? Lo si può certo fare gentilmente ma mentre lo diciamo la madre degli scemi ha già partorito 3 gemelli e se disgraziatamente l’uploader fosse loro fratello, l’unica soluzione resta la più odiosa: costringerlo.


Un blogger che si è posto questo problema qualche tempo fa scrisse alla polizia postale che rispose così

La questione da Lei prospettata assume rilievo sia da un punto di vista civilistico che penale. Le fotografie sono tutelate , infatti, dalla Legge sul diritto d’autore – L. n. 633/41 e succ. modificazioni – che prevede, tra l’altro, il necessario consenso all’utilizzo da parte del soggetto ritratto.
L’art. 96 di tale legge prevede l’obbligo per chiunque voglia esporre, riprodurre e mettere in commercio il ritratto di una persona di chiedere preventivamente il consenso di questa. Non occorre il consenso se la persona è nota e neanche se è fotografata in virtù di qualche ufficio pubblico che ricopre, o per ragioni di giustizia o di polizia, oppure per scopi scientifici, didattici, culturali, oppure perché la riproduzione è legata a fatti, avvenimenti, cerimonie di pubblico interesse o che comunque si sono svolte in pubblico (art. 97).
Anche nei casi di esclusione appena esposti è necessario, comunque, il consenso laddove l’esposizione o la messa in commercio rechi pregiudizio alla reputazione ed al decoro della persona ritratta (art. 97, comma 2).
Inoltre, l’art. 10 del Codice Civile (diritto all’immagine), integrato dalle disposizioni speciali della legge sul diritto d’autore (L. 633/41), dispone che qualora l’immagine di una persona o dei genitori, del coniuge o dei figli sia stata esposta fuori dei casi in cui la pubblicazione è dalla legge consentita, ovvero con pregiudizio al decoro e alla reputazione della persona stessa o dei detti congiunti, l’autorità giudiziaria, su richiesta dell’interessato può disporre l’inibitoria dell’abuso e condannare l’agente al risarcimento del danno.
Infine, l’ art. 167 del Codice in materia di protezione dei dati personali prevede che chiunque, al fine di trarne per sé o per altri profitto o di recare ad altri un danno, procede al trattamento illecito di dati personali, è punito, se dal fatto deriva nocumento, con la reclusione da sei a diciotto mesi o, se il fatto consiste nella comunicazione o diffusione, con la reclusione da sei a ventiquattro mesi.
Stante quanto sopra, qualora ritenga preminenti gli aspetti tutelati penalmente potrà sporgere una denuncia/querela presso l’Ufficio di Polizia da lei prescelto. In caso contrario potrà, invece, far valere i suoi diritti in sede civile.

Cordiali saluti.

Ma ne vale davvero la pena? Vale davvero la pena di trascinare in tribunale un amico (sicuramente ex-amico da quel momento in poi) solo perchè è un cocciuto idiota che non vuole fare 2 clic per rimuovere 2 foto? Vala forse la pena anche solo di minacciare una denuncia?


Io spero che tutti riescano a essere così ragionevoli da capire che la risposta è NO, e che se qualcuno vi chiede di non caricare o di rimuovere le proprie foto da Facebook o da qualunque altro sito non è perchè è un asociale nevrotico, ma ha i suoi motivi – e che ha torto chi le ha caricate senza chiedere il permesso.


E il “ma ti sei messo in posa per farti fotografare” non è una giutisficazione. Vogliamo forse costringere queste persone (tra cui me) che per propria scelta non vogliono che le loro foto vadano in giro ovunque a nascondersi sempre e coprire gli obiettivi di macchine fotografiche con le mani, a dire “non voglio che mi faccia foto” ecc ecc?


Se si, siete proprio dei pezzi di merda.


E la denuncia ve la meritate.

Annunci
 
1 Commento

Pubblicato da su 26 ottobre 2010 in Riflessioni, Senza categoria, Tecnologia

 

Tag: , , ,

Una risposta a “Quanto odio quando caricano le mie foto su Facebook

  1. fabrizioroccapc

    31 dicembre 2010 at 23:41

    Hai assolutamente ragione, ti stimo !

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: