RSS

Manifestazione cittadina Giovedì 23 Ottobre alle ore 15:00 in Piazza S. Antonio.

20 Ott

PISA PER IL SAPERE

NO ALLA SVENDITA DELL’UNIVERSITA’

L’accesso
ad un’istruzione di qualità è condizione fondamentale per la crescita
culturale della società. Le nuove generazioni non avranno questa
possibilità.

Da troppi anni la Scuola e l’Università pubblica hanno rappresentato per i governi che si sono succeduti solo onerose voci di spesa da tagliare, piuttosto che istituzioni su cui investire. La Legge Tremonti (133 / 08) rappresenta il passo conclusivo di un processo di destrutturazione dell’università pubblica.

La Legge 133/08 presenta una serie di misure che, considerata la gravità inaudita, devono essere ritirate immediatamente:

· I tagli progressivi fino a 1.400 milioni di euro costringeranno gli Atenei a trasformarsi in fondazioni di diritto privato, con un inevitabile e incontrollato aumento delle tasse d’iscrizione:
l’Università per tutti di fatto sparirà, l’accesso all’istruzione
diventerà un privilegio legato al reddito e non più un diritto.

· La privatizzazione delle Università-fondazioni renderà meno libera e indipendente la ricerca, vincolandola agli interessi dei finanziatori privati: la ricerca di base – non suscettibile di un immediato sfruttamento economico – sarà annientata.

· La riduzione indiscriminata degli organici (solo
1 nuovo assunto per ogni 5 pensionamenti) renderà del tutto impossibile
garantire una didattica di qualità, con un appiattimento generale
dell’offerta e l’incapacità di mantenere la copertura anche dei corsi fondamentali.

· Migliaia di precari
della ricerca e del settore tecnico-amministrativo vedranno
definitivamente svanire – dopo numerosi anni dedicati alla ricerca e
all’Università – la possibilità di una stabilizzazione della propria
posizione lavorativa. Un licenziamento preventivo. (vedi anche l’art. 37 del ddl 1441 quater, disposizioni in materia di stabilizzazioni).

Gli
effetti di questi provvedimenti graveranno su ogni grado
dell’Istruzione, negheranno a moltissimi l’accesso alla cultura,
colpiranno anche le economie delle città universitarie come Pisa
.

QUESTI PROBLEMI RIGUARDANO TUTTI

E’
necessario rimettere subito il tema dell’istruzione pubblica,
dell’Università e della ricerca al primo punto dell’agenda politica del
paese.

Questo
corteo è una tappa di una mobilitazione che proseguirà abbracciando
diverse forme di lotta. Chiediamo alle istituzioni universitarie e del
territorio di prendere una posizione chiara e forte e che dimostrino
concretamente la loro opposizione alla legge. In difesa di
un’università che sia realmente pubblica e per il ritiro immediato
della legge 133/08, invitiamo la cittadinanza, gli studenti e tutte le
realtà associative e di movimento del territorio a partecipare al
corteo.
E’ quindi indetta una

manifestazione cittadina

Giovedì 23 Ottobre alle ore 15:00

con concentramento in Piazza S. Antonio.

Sinistra Per…

Assemblea Polo Carmignani Occupato

Rete nazionale ricercatori precari – nodo di Pisa

Coordinamento precari tecnici-amministrativi

Annunci
 
1 Commento

Pubblicato da su 20 ottobre 2008 in Senza categoria

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: