RSS

Quidquid latine dictum sit altum viditur

29 Mag

LATINO PER TUTTI

STUPISCI I TUOI AMICI E PARENTI, PARLA LORO IN LATINO. RICORDA :
"quidquid latine dictum sit altum viditur" (TUTTO CIO’ CHE SI DICE IN LATINO SEMBRA PROFONDO)

Nota: queste frasi sono state raccolte da una moltitudine di documenti, tutti apparentemente di pubblico dominio, sulla grande rete. Poi sono state tradotte da Rifleman

Minutus cantorum, minutus balorum, minutus carborata descendum pantorum.
Una piccola canzone, una piccola danza, un piccolo schizzo di selz sui cazoni (canto di un clown del Big Apple Circus)

Imus ad magum Ozi videndum, magum Ozi mirum mirissimum.
Andiamo a vedere il mago di Oz, il meraviglioso mago di Oz

Noster populus facit discrepantiam.
La nostra gente fa la differenza

Solum potestis prohibere ignes silvarum.
Solo tu puoi prevenire gli incendi nelle foreste

Fac ut gaudeam.
Fammi felice.

Sola lingua bona est lingua mortua.
L’unica lingua buona è una lingua morta

Ad eundum quo nemo ante iit.
Sfacciatamente vai dove nessuno è andato prima

Postatem obscuri lateris nescitis.
Non conosci il potere del lato oscuro.

Sit vis tibiscum.
Che la forza sia con te

Tauri in decurso
Bulls on parade (canzone dedicata ai chicago Bulls)

Quaeso esto meus vicinus.
Vorrei che tu non fossi il mio vicino di casa.

Clamo, clamatis, omnes clamamus pro glace lactis.
I scream, you scream, we all scream for ice cream.
(Io strillo, tu strilli, tutti strilliamo per i gelati)

Magnus frater spectat te…
Il grande fratello ti osserva

Monstra mihi pecuniam!
Fammi vedere i soldi

Habetis bona deum.
Buon giorno.

Die dulci fruere.
Buon giorno.

Mihi ignosce. Cum homine de cane debeo congredi.
Scusatemi. Devo incontrare l’uomo con il cane.

Si hoc signum legere potes, operis boni in rebus Latinus alacribus et fructuosis potiri potes!
Se puoi leggere questo cartello, puoi ottenere un buon lavoro nell’alacre e fruttuoso mondo del latino

Sona si Latine loqueris.
Suona se parli latino.

Ne auderis delere orbem rigidum meum!
Non osare formattare il mio hard disk!

Catapultam habeo. Nisi pecuniam omnem mihi dabis, ad caput tuum saxum immane mittam.
Ho una catapulta. Datemi tutti i soldi o lancerò un enorme roccia sulle vostre teste.

Gramen artificiosum odi.
Odio l’erba sintetica.

Furnulum pani nolo.
Non voglio il tostapane.

Sentio aliquos togatos contra me conspirare.
Penso che alcune persone con la toga mi stiano complottando contro

Nihil curo de ista tua stulta superstitione.
Non mi interessa la tua stupida religione. (al primo testimone di geova che mi citofona glielo dico)

Noli me vocare, ego te vocabo.
Non chiamarmi, poi ti chiamo io.

Cave ne ante ullas catapultas ambules.
Fossi in te, non camminerei davanti a nessuna catapulta.

Canis meus id comedit.
IL mio cane lo odia.

Illiud Latine dici non potest.
Non puoi dirlo in latino.

Vidistine nuper imagines moventes bonas?
Visto nessun bel film ultimamente?

Nullo metro compositum est.
Non ha la rima

Non curo. Si metrum non habet, non est poema.
Non mi interessa. Se non ha la rima, non è una poesia.

Braccae illae virides cum subucula rosea et tunica Caledonia-quam elenganter concinnatur!
Questi pantaloni verdi stanno così bene con quella maglietta rosa e la giacca in plaid!
(nessuno ha mai detto che parlare in latino sia indice di buon gusto 😀 )

Visne saltare? Viam Latam Fungosam scio.
Vieni a ballare? Conosco la via del Funky.

Re vera, potas bene.
Sinceramente, stai bevendo troppo

Utinam barbari spatium proprium tuum invadant!
Possano i barbari invadere il tuo spazio vitale!

Utinam coniurati te in foro interficiant!
Possano i cospiratori ucciderti nel viale!

Utinam logica falsa tuam philosophiam totam suffodiant!
Possa la tua facoltà logica minare la tua intera filosofia!

Romani quidem artem amatoriam invenerunt.
Sai che i romani avevano inventato l’arte dell’amore.

Spero nos familiares mansuros.
Spero che resteremo amici.

Mellita, domi adsum.
Dolcezza, sono a casa.

Tam exanimis quam tunica nehru fio.
Mi sento morto come la giacca nehru.

Totum dependeat.
Chiudi tutto.

Magister Mundi sum!
Sono il re del mondo! (titanic)

Fac me cocleario vomere!
Fatemi vomitare con un cucchiaio!

Te audire no possum. Musa sapientum fixa est in aure.
Non ti sento. Ho una banana nell’orecchio.

Estne volumen in toga, an solum tibi libet me videre?
Hai un libro nella toga, o sei solo felice di vedermi ?

Prehende uxorem meam, sis!
Prendete mia moglie, per favore!

Quantum materiae materietur marmota monax si marmota monax materiam possit materiari?
How much wood would a woodchuck chuck if a woodchuck could chuck wood? (scioglilingua americano )

Nihil est–in vita priore ego imperator Romanus fui.
E quseto è nulla — nella vita precedente ero un imperatore Romano.

Aio, quantitas magna frumentorum est.
Si, è una grande quantita’ di frumento.

Recedite, plebes! Gero rem imperialem!
Indietreggiate plebei! Sono affari imperiali

Oblitus sum perpolire clepsydras!
Ho dimenticato di pulire gli orologi!

Sic faciunt omnes.
Lo stanno facendo tutti.

Vacca foeda
Stupida mucca.

Fac ut vivas.
Prendi vita.

Anulos qui animum ostendunt omnes gestemus!
Indossiamo tutti gli anelli che dicono l’umore!

Vescere bracis meis.
Ciucciami il calzino.

Lege atque lacrima.
Leggi e piangi. (da usare a poker)

Stultus est sicut stultus facit.
Lo stupido è chi lo stupido fa (forrest gump)

Cum catapultae proscriptae erat, tum soli proscript catapultas habeunt.
Se le catapulte sono fuorilegge, allora solo i fuorilegge avranno catapulte.

Non calor sed umor est qui nobis incommodat.
Non è il caldo, ma l’umidità che da fastidio.

Di! Ecce hora! Uxor mea me necabit!
Oddio. Guarda l’ora! Mia moglie mi ucciderà !

Caesar si viveret, ad remum dareris.
Se Cesare fosse vivo, tu saresti stato incatenato su una nave.

Animadvertistine, ubicumque stes, fumum recta in faciem ferri?
Mai notato come ovunque tu sia, il fumo va nella tua faccia?

Viri sunt Viri.
Gli uomini sono feccia.

Id est mihi, id non est tibi!
é mio non tuo!

Labera lege…
leggimi le labbra…

Si hoc legere scis, nimium eruditionis habes.
Se sai leggere questo, sei troppo erudito.

Cogito, ergo sum.
Penso, dunque sono.

Sum, ergo edo.
Sono, dunque mangio.

Cogito, ergo doleo.
Penso, dunque mi deprimo.

Cogito sumere potum alterum.
Penso che prenderò un altro drink

Noli nothis permittere te terere.
Non permettere ai bastardi di deprimerti

Duc, sequere, aut de via decede.
Conduci, segui, o vai via.

 Lagunculae leydianae non accedunt.
Batterie non incluse.

 Hoc nomen meum verum non est.
Questo non è il mio vero nome.

Revera linguam latinam vix cognovi.
Non conosco così bene il latino.

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 29 maggio 2006 in Humor, Intrattenimento

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: